Dopo 12 anni, siamo ancora qui per farvi divertire in modo sano in un Ambiente selezionato, con certezza delle regole (Piero e Ivan)

MONDIALE INTERSCHOOL 2018:  5° GIORNATA

 

 

 

 

 

TUTTE LE FOTO DELLA 5° GIORNATA: CLICCA QUI PER VEDERLE! FOTO E GRAFICHE SONO A CURA DI IVAN D'AMICO    

I COMMENTI ALL'INTERNO DEI TABELLINI DELLE SINGOLE GARE SONO TUTTI A CURA DI PIETRO TARANTINO.

PROSSIMO TURNO: GUARDA IL CALENDARIO (CLICCA QUI)

 

GIRONE A: CLASSIFICHE, TABELLINI E VIDEO DELLE GARE

 

 

 

CLASSIFICHE

 

 

  GIRONE A P.TI G V N P GF GS DR POS
1 Brasile 9 5 4 0 1 37 17 20 Quarti
2 Colombia 8,6 4 4 0 0 25 9 16 Quarti
3 Islanda 7,2 4 3 0 1 40 15 25 Quarti
4 Messico 3,8 4 2 0 2 14 17 -3 Quarti
5 Croazia 2 4 1 0 3 12 30 -18 Elim
6 Portogallo 1,8 5 1 0 4 15 32 -17 Elim
7 Spagna 0,1 4 0 0 4 7 30 -23 Elim

 

CANNONIERI SQUADRE NUM   AMMONITI SQUADRE NUM
Barone Colombia 12   Lascari G Brasile 1
Miranda Islanda 11   Ciriminna Islanda 1
Maltese Brasile 7   Priulla Croazia 1
Gennaro Brasile 7   Angheben Portogallo 1
Busetta Islanda 7   Norrito V. Colombia 1
Lascari A. Brasile 6   Barresi Messico 1
Mezzapelle Brasile 6        
Buzzanca Islanda 6        
Emmanuele Colombia 5        
Ciriminna Islanda 5   SQUALIFICATI SQUADRE NUM
Polizzi Messico 5   Nessuno    
Pagano Spagna 5        
Sciortino Brasile 4        
Calò Colombia 4        
Vasta Croazia 4        
Di Maggio Islanda 4        
Palazzolo Islanda 4        

 

 

NOTA BENE: per qualsiasi errore o dimenticanza, contattate immediatamente Pietro Tarantino.

ATTENZIONE: Si ricorda che ogni 2 ammonizioni scatta 1 turno automatico di squalifica (da scontarsi nella gara successiva) e che il conteggio disciplinare continua sino al termine della competizione. 

 

TABELLINI E VIDEO DELLE GARE

 

COLOMBIA - CROAZIA   8-3

 

Colombia:  Di Cristina, Norrito V, Emmanuele, Andolina, Calò, Barone

Croazia:  Mannara, Lovarco, Priulla, Minutella, Guardì, Marino, Schiadà, Vasta

Arbitro: Sig. Chiarello

 

Avanza la Colombia come un rullo compressore: quattro su quattro! Meglio delle blasonate Brasile ed Islanda. La vittoria sulla Croazia garantisce ai ragazzi di Flavio Norrito (assente oggi) il secondo posto in classifica. Si rivede Barone ed è poker, con primo posto nella classifica cannonieri (parziale, di girone) davanti a Miranda. Instancabili Norrito Valerio ed Emmanuele, nel trascinare la squadra con esperienza e sostanza a tutto campo, facendo cogliere alla squadra anche il bonus dello scarto. La partita quando la Colombia "accelera" e si porta sul 5-1, per poi essere parzialmente avvicinata dai croati, ma senza che la rimonta si concretizzasse. C'è rammarico per la Croazia, che paga caro alcuni errori in fase di impostazione, pagati caro con i contropiedi avversari, letali in questo tipo di gioco. Mannara in porta non basta. Ora occorrerà vincere assolutamente lo scontro diretto contro il Messico per il quarto posto, prima di giocare all'ultima giornata contro la difficilissima Islanda. Per la Colombia fare calcoli con l'Islanda non servirà (vedi commento nella loro gara): vincere o pareggiare per puntare ai primi due posti è un'impresa ormai alla portata (classifica alla mano).

  

Marcatori: 2 Barone (COL), 8 Schiada' (CRO), 9 Barone (COL), 14 Barone (COL), 32 Barone (COL), 40 Emmanuele (COL), 42 Calò (CRO), 45 Vasta (CRO), 47 Norrito V (COL), 48 Minutella (CRO), 50 Calò (COL). 

 

 

 

 

ISLANDA - PORTOGALLO  10-5

 

Islanda:  Giubilato, Miranda, Buzzanca, Vangelo, Ciriminna, Palazzolo, Busetta 

Portogallo: Pianges, Angheben, Gentile, Ferrante, Meli, Mercurio, D'Agostino, Calabrese

Arbitro: Sig. Chiarello

 

Gara molto insidiosa questa contro il Portogallo per l'Islanda di Alberto Miranda: il 2-0 iniziale non ha spaventato i portoghesi che hanno avuto la capacità di pareggiare per ben 2 volte (rocambolesco il gol di Gentile dalla propria area di rigore, con la dormita del portiere islandese). Oltre al solito Miranda si scatenano Ciriminna e Buzzanca autori di una tripletta, che nella ripresa piegano la resistenza avversaria, per un 10-5 finale in cui si colgono complessivamente 2,5 punti (tre triplette e lo scarto). Il Portogallo mette in campo la nota generosità nella prestazione, compreso un Super Pianges, ma il divario tecnico alla lunga fa la differenza. Del resto non era questa la gara da vincere, anche si è trasformata in un drammatico "dentro-fuori", visti i soli 1,8 punti raccolti in classifica e il riposo da effettuare domenica, proprio mentre si giocherà lo scontro diretto tra Messico e Croazia per il quarto posto, entrambe davanti in classifica. L'ultima giornata per loro potrà essere quella dell'amaro saluto alla competizione con tanti rimpianti, vista comunque una squadra dal buon potenziale. Per l'Islanda ora c'è lo scontro diretto contro la Colombia per le prime due posizioni: non sarà nemmeno possibile ipotizzare "frollini speciali" o "piatti di pasta con condimenti tipici siciliani" perche il Brasile domenica avrà la Spagna e in caso di bottino pieno farebbe un "ciaone" alle due rivali, comodamente seduto sul divano di casa per il riposo all'ultima giornata...

 

Marcatori: 2 Busetta (ISL), 13 Miranda (ISL), 15 Calabrese (POR), 23 Buzzanca (ISL), 25 Mercurio (POR), 30 Gentile (POR), 31 Ciriminna (ISL), 32 Buzzanca (ISL), 34 Miranda (ISL), 44 Ciriminna (ISL), 46 Miranda (ISL), 47 Buzzanca (ISL), 48 Mercurio (POR), 50 Calabrese (POR), 52 Ciriminna (ISL) 

  

 

 

 

MESSICO - BRASILE    3-8

 

Messico:  Pizzati, Fiore, Barresi, Terranova G, Schiavo, Polizzi, Flammia 

Brasile: Fasone, Lascari G, Muratore, Maltese, Mezzapelle, Gennaro, Tumminelli, Sciortino

Arbitro: Sig. Chiarello

 

Vittoria scaccia-fantasmi questa del Brasile, ottenuta contro un insidioso Messico, che ha fatto tremare i verdeoro nei primi minuti con il doppio vantaggio siglato da Polizzi e Flammia. Poi è arrivata la rabbiosa rimonta del Brasile, trascinato dalle giocate di Gennaro (che finalmente si ritaglia un ruolo da leader, da vero "numero 10" in questa squadra) e dai gol dei "gemelli" Mezzapelle e Sciortino, simili nelle caratteristiche. Il Messico non è stato capace di fare ciò che aveva fatto la Colombia, cioè chiudersi per poi ripartire con i propri gioielli: contro una squadra come il Brasile, lasciare spazi in contropiede o nell'uno contro uno può diventare letale. Adesso c'è da fare l'ultimo sforzo contro la Spagna prima del riposo all'ultima giornata: occorre fare più punti possibili per consolidare il primo posto, in attesa anche dello scontro tra la sorprendente Colombia e l'Islanda. Per il Messico nessun allarmismo: il quarto posto è ancora "cosa loro", visto che le inseguitrici non fanno passi avanti. Ora però occorre vincere contro la Croazia, visto che poi ci sarà l'Islanda mentre i croati avranno la già eliminata Spagna all'ultima giornata. Meglio non fare calcoli e pensare a vincere lo scontro diretto per centrare i quarti.  

 

Marcatori: 7 Polizzi (MES), 12 Flammia (MES), 14 Mezzapelle (BRA), 20 Maltese (BRA), 25 Gennaro (BRA), 29 Sciortino (BRA), 30 Mezzapelle (BRA), 34 Sciortino (BRA), 48 Sciortino (BRA), 49 Terranova Gio (MES), 50 Mezzapelle (BRA)

 

 

 

 

GIRONE B: CLASSIFICHE TABELLINI E VIDEO DELLE GARE

 

 

 

CLASSIFICHE

 

 

  GIRONE B P.TI G V N P GF GS DR POS
1 Egitto 8,1 4 3 1 0 31 10 21 Quarti
2 Giappone 8 5 3 2 0 24 17 7 Quarti
3 Costa Rica 7,4 4 3 1 0 29 14 15 Quarti
4 Francia 4,2 4 2 0 2 24 16 8 Quarti
5 Panama 2,3 4 1 0 3 14 31 -17 Elim
6 Argentina 2 5 1 0 4 17 33 -16 Elim
7 Germania -0,8 4 0 0 4 15 33 -18 Elim

 

CANNONIERI SQUADRE NUM   AMMONITI SQUADRE NUM
Pizzoli Egitto 10   Cricchio Argentina 1
Campanella Panama 10   Lojacono Costa Rica 1
D'Anna Egitto 9   Premuda Costa Rica 1
Giurintano Francia 9   Melia Francia 1
Urbano A Argentina 8   Dalfino Francia 1
Vitellaro Costa Rica 8   D'Antoni Germania 1
Asaro Costa Rica 8   Xerra Germania 1
Abbate Costa Rica 7   Dispenza Germania 1
Demma Egitto 7   Messina Germania 1
Urbano E Argentina 5   Leone Giappone 1
Galfano Germania 5        
Barbaro Giappone 5        
Abedi Francia 4        
Dalfino Francia 4        
D'Antoni Germania 4        
Leone Giappone 4   SQUALIFICATI SQUADRE NUM
Renda Giappone 4   Nessuno    
Gottuso Giappone 4        

 

 

NOTA BENE: per qualsiasi errore o dimenticanza, contattate immediatamente Pietro Tarantino.

ATTENZIONE: Si ricorda che ogni 2 ammonizioni scatta 1 turno automatico di squalifica (da scontarsi nella gara successiva) e che il conteggio disciplinare continua sino al termine della competizione.  

 

 

TABELLINI E VIDEO DELLE GARE

 

COSTA RICA  -  PANAMA   10-5

 

Costa Rica:  Premuda, Abbate, Carollo, Vitellaro, Patti, Asaro, Portobello  

Panama:  Barletta, Fazio, Arcara, Siragusa R, Errera, Campanella, Altieri  

Arbitro: Sig. Vicari

 

Continua la cavalcata del Costa Rica che mantiene il terzo posto in classifica e sigilla (di fatto) la qualificazione ai quarti, grazie ad un gioco e ad un attacco di alto spessore, davvero molto prolifico, con ben 29 gol finora all'attivo. La vittoria contro il Panama è caratterizzata da una "fiera del gol" che parte prestissimo con un 6-2 che si confeziona già nei primi 20 minuti, prima di due sussulti del Panama che hanno ridotto le distanze. Poi nella ripresa la gara è stata chiusa velocemente grazie complessivamente al poker di Asaro, alla tripletta di Vitellaro e alla doppietta di Abbate (oltre al gol di Patti), per una fase offensiva davvero straripante, in cui tutto gira benissimo. Certo, il Panama non ha fatto molto per rendere difficile la vita agli avversari che andavano dentro come un cucchiaio in un burro sciolto. Gli equilibri si sono trovati ad un certo punto della gara (fine del primo tempo) con Fazio schierato difensore centrale, molto utile per intelligenza tattica e senso della posizione, vista la pesante assenza di Siragusa Simone (oltre a quella di Gritti). Il solito Campanella (poker e 3 pali) non è bastato a tenere in gioco i suoi. La lotta al quarto posto resta però tutta aperta vista la sconfitta della Francia contro cui domenica ci sarà il decisivo scontro diretto e l'ultimo impegno contro l'Argentina (che ora riposerà) prossima eliminata. Per il Costa Rica in palio c'è il primo-secondo posto nello scontro diretto contro l'Egitto, anche se un pareggio potrebbe essere più utile ad entrambe per poi centrare i primi due posti ed approfittare del riposo all'ultima giornata del Giappone.

   

Marcatori: 2 Abbate (COS), 5 Patti (COS), 6 Campanella (PAN), 7 Abbate (COS), 8 Campanella (PAN), 12 Vitellaro (COS), 13 Vitellaro (COS), 17 Asaro (COS), 24 Errera (PAN), 26 Campanella (PAN), 35 Asaro (COS), 41 Asaro (COS), 44 Asaro (COS), 47 Campanella (PAN), 48 Vitellaro (COS). 

 

 

 

 

FRANCIA - GIAPPONE  3-5   

 

Francia:  Ingrassia, Guccione, Di Miceli, Giurintano, Richichi, Cucina, Dalfino, Abedi

Giappone:  Lastrino, Giunta, Renda, Li Muli, Gottuso, Barbaro  

Arbitro: Sig.  Vicari 

 

Il Giappone ottiene una bella vittoria sulla Francia, in una partita spettacolare con i francesi che sono andati vicini alla clamorosa rimonta dopo un iniziale 4-0. Nel Giappone si fa di necessità virtù, serrando le fila: i divani a casa diventano due, visto i numerosi assenti (Leone e Tilotta, su tutti... vado a memoria), ma la determinazione in campo è quella dei tempi migliori. La partenza folgorante in termini di concretezza e cinismo è risultata decisiva nella costruzione del risultato ed avrebbe lasciato presagire una ripresa in discesa, con le doppiette di Gottuso e Barbaro. Ma nella ripresa, Giurintano si fa carico della squadra e con la sua tripletta porta sul 3-4 i suoi. Poi sugli sviluppi di un corner è Barbaro a chiudere match e tripletta, lasciato tutto solo e libero di concludere a rete. C'è un pò di rammarico per la Francia per alcune occasioni fallite (gli attaccanti, eccetto Giurintano, non hanno brillato) anche se di fronte hanno trovato un Super Lastrino, più volte bravo ad abbassare la saracinesca. Adesso occorre pensare allo scontro diretto contro il Panama, da non "floppare", per evitare di dover obbligatoriamente fare risultato contro l'Egitto all'ultima giornata. Per il Giappone fare bottino pieno (2,5 punti) contro la Germania potrebbe non bastare, se Egitto e Colombia dovessero fare domenica un "pareggio intelligente": sul divano all'ultima giornata a Barbaro e compagni i popcorn potrebbero andare di traverso...

 

Marcatori: 5 Gottuso (GIA), 13 Barbaro (GIA), 16 Barbaro (GIA), 22 Gottuso (GIA), 23 Giurintano (FRA), 32 Giurintano (FRA), 35 Giurintano (FRA), 43 Barbaro (GIA)

 

 

 

 

ARGENTINA  -  EGITTO  1-11  

 

Argentina: Barletta (Art 11), Vinciguerra, Bolone, Urbano A., Urbano E., Gagliardi

Egitto: Vullo, Verciglio L, Demma, D'Anna, La Ciura, Pizzoli, Giorlando

Arbitro:  Sig. Vicari

 

L'Egitto fa bottino pieno (2,5 punti) contro la rimaneggiata Argentina, "delusa" dalla sconfitta di domenica scorsa nello scontro diretto contro il Panama. Triplette "calcolate" per Pizzoli, Demma e D'Anna. Debutta Giorlando, che sarà sicuramente molto utile per le fasi finali. Ora c'è da difendere il primato in classifica nello scontro diretto con il Costa Rica, approfittando anche del successivo riposo del Giappone (all'ultima giornata). Chiudere in testa sarebbe un bel biglietto da visita in vista delle fasi finali. Per l'Argentina le assenze hanno pesato tantissimo ed è stato difficile opporsi contro questo Egitto, peraltro al gran completo. Ora arriva il momento di riposare, attendendo l'esito dello scontro diretto tra Francia e Panama. 

 

Marcatori: 2 D'Anna (EGI), 3 Pizzoli (EGI), 5 Demma (EGI), 7 D'Anna (EGI), 19 Pizzoli (EGI), 23 Demma (EGI), 38 Urbano E (ARG), 38 Giorlando (EGI), 41 Demma (EGI), 49 D'Anna (EGI), 49 Giorlando (EGI), 53 Pizzoli (EGI)

 

 

 

 

 

 

 

 

Letto 667 volte

Lascia un commento

<>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
United Kingdom Bookmaker CBETTING claim Coral Bonus from link.